Sintomi della febbre da fieno

Sintomo

Malattie e sintomi

Informazioni generali sui sintomi della febbre da fieno

Questa pagina tenta di fornire un elenco di informazioni su alcuni dei possibili sintomi della febbre da fieno. Queste informazioni sui sintomi sono state ottenute da varie fonti e potrebbero non essere del tutto accurate. Non si tratta di un elenco completo dei sintomi della febbre da fieno.

Immagine di febbre da fieno

Inoltre, i sintomi della febbre da fieno può variare individualmente in ogni paziente. Si consiglia di consultare il medico se si notano i primi sintomi della febbre da fieno come solo il medico può fornire una diagnosi accurata dei sintomi con precisione.

La febbre da fieno è una reazione allergica. Si tratta della risposta del nostro sistema immunitario alle materie estranee che si trovano nell'aria che respiriamo. Normalmente la febbre da fieno si riferisce alle allergie provocate dai corpi in sospensione all'aria aperta, come il polline o la muffa.

Cosa provoca la febbre da fieno?

La febbre da fieno, così come le altre reazioni allergiche, è provocata da allergeni, "invasori" estranei che entrano nel nostro corpo attraverso l'inalazione, l'ingestione o il contatto con la nostra pelle.

Nel caso specifico della febbre da fieno, gli allergeni sono sostanze sospese nell'aria che entrano nel nostro organismo attraverso le vie respiratorie (bocca, naso, gola e polmoni) per via della respirazione o a volte per contratto diretto con il rivestimento degli occhi o delle orecchie.

La maggior parte delle volte è difficile identificare un allergene specifico.

Quando questi allergeni entrano in contratto con le vie respiratorie, i globuli bianchi del sangue del nostro sistema cominciano a produrre degli anticorpi per lottare contro la sostanza nociva. Spesso questa reazione esagerata dinanzi a una sostanza innocue e inoffensiva si chiama reazione d'ipersensibilità.

  • L'anticorpo, chiamato immunoglobulina E o IgE, viene immagazzinata in cellule speciali chiamate mastociti o cellule o cellule infarcite.
  • Quando l'anticorpo entra in contatto con l'antigene corrispondente, questo facilita la liberazione di prodotti chimici e di ormoni chiamati "mediatori". L'istamina ne è un chiaro esempio.
  • Gli effetti di questi mediatori sugli organi e sulle altre cellule sono i responsabili dei sintomi della reazione allergica, in questa caso della febbre da fieno.

Gli allergeni più frequenti della febbre da fieno sono i pollini.

  • Il polline è formato da piccole particelle liberate dalle piante con fiori.
  • Il polline è trasportato ad altre piante della stesse specie grazie al vento. Questo movimento favorisce la fertilizzazione della pianta affinchè possa nuovamente rinascere.
  • Il polline di alcuni alberi, erbe ed erbacce (come l'ambrosia) 菏 più propenso a provocare reazioni allergiche. Il polline di altri tipi di piante provoca meno allergie.
  • L'epoca dell'anno in cui una specie di pianto in particolare libera del polline, dipende dal clima locale o dalle caratteristiche di questa specie.
  • Alcune specie realizzano la loro pollinazione in primavera e altre alla fine dell'estate o all'inizio dell'autunno.
  • In generale, quanto più una pianta si trova al nord, più tardiva sarà la sua stagione di pollinazione.
  • I cambiamenti nella temperatura e le precipitazioni da un anno all'altra, affettano la quantità di polline presente nell'aria ad ogni stagione.

Un altro allergene comune della febbre da fieno è la muffa.

  • La muffa è un tipo di fungo che non ha né stelo, né radici e né foglie.
  • Le spore della muffa flottano nell'aria come il polline fino a quando non incontrano un ambiente adeguato per la loro crescita.
  • Contrariamente al polline, la muffa non ha una stagione predefinita. È presente tutto l'anno per esempio nella maggior parte degli Stati Uniti.
  • La muffa cresce all'interno come all'esterno.
  • All'esterno può svilupparsi per terra, nella vegetazione o nella legna marcia.
  • All'interno, la muffa (nota come funghi) vive in posti in cui l'aria non circola liberamente, come gli attici e le cantine, i posti umidi come i bagni e i posti in cui s'immagazzina il cibo.

Le quantità di polline e muffa nell'aria sono controllate giornalmente in varie zone e vengono comunicate all'Istituto Nazione dell'Allergia.

  • Il conteggio del polline e della muffa nelle persone con sintomi allergici varia molto a seconda della persona.
  • Il conteggio del polline e della muffa è molto utile per prevedere la reazione di una persona determinata.

I fattori di rischio della febbre da fieno

  • Membri della stessa famiglia con febbre da fieno
  • L'esposizione ripetuta all'agente allergene
  • Soffrire di altre condizioni allergiche come l'eczema o l'asma
  • I polipi nasali (piccole protuberanze non cancerogene nel rivestimento nasale)

I sintomi provocati dagli agenti allergeni, tendono a diminuire con l'avanzare dell'eta in alcuni soggetti, ma non in tutti.

I cambiamenti del corpo provocati dalla gravidanza possono far peggiorare la febbre da fieno.

Elenco dei sintomi della febbre da fieno

L'elenco dei principali sintomi della febbre da fieno, da diverse fonti, tra cui:

Sintomi simili a la febbre da fieno

Qui di seguito potete vedere i link per la salute o la malattia Stati che hanno alcuni sintomi simili a della febbre da fieno. Cliccando sull'immagine o sul link qui sotto potrete vedere ulteriori informazioni su queste malattie o condizioni di salute e sintomi.