Sintomi dell'osteoporosi

Sintomo

Malattie e sintomi

Informazioni generali sui sintomi dell'osteoporosi

Questa pagina tenta di fornire un elenco di informazioni su alcuni dei possibili sintomi dell'osteoporosi. Queste informazioni sui sintomi sono state ottenute da varie fonti e potrebbero non essere del tutto accurate. Non si tratta di un elenco completo dei sintomi dell'osteoporosi.

Immagine di osteoporosi

Inoltre, i sintomi dell'osteoporosi può variare individualmente in ogni paziente. Si consiglia di consultare il medico se si notano i primi sintomi dell'osteoporosi come solo il medico può fornire una diagnosi accurata dei sintomi con precisione.

L'osteoporosi è una malattia caratterizzata da una diminuzione della massa ossea e la perdita di tessuto osseo che portano alla debolezza e fragilità delle ossa. Se hai osteoporosi, hai un rischio maggiore di fratturarti le ossa, soprattutto quelle del bacino, della colonna e del polso.

Spesso l'osteoporosi è considerata come una condizione sviluppata da donne adulte e fragili. Ma il danno provocato dall'osteoporosi comincia molto prima. Dovuto al fatto che la densità ossea massima si raggiunge verso i 25 anni d'età, è importante che in questo momento si abbiano delle ossa forti affinch菏 tale forza si mantenga nel futuro. L'assunzione adeguata di calcio 菏 una parte essenziale per la formazione di ossa forti.

Negli Stati Uniti, quasi 10 milioni di persone soffrono già di osteoporosi. Altri 18 milioni di persone hanno una bassa massa ossea, caratteristica che espone a un maggior rischio di sviluppo dell'osteoporosi. Man mano che la popolazione invecchia queste cifre aumentano. Circa l'80% delle persone con osteoporosi sono donne. Delle persone con più di 50 anni, 1 donna su 2 e 1 uomo su 8 ha una frattura relazionata con l'osteoporosi durante la loro vita.

Cause dell'Osteoporosi

L'osteoporosi si produce quando c'菏 uno squilibrio tra la formazione di un nuovo osso e il riassorbimento di un osso antico. Il corpo può smettere di formare ossa e riassorbire troppi ossi antichi o entrambe le cose. Due minerali sono essenziali nella formazione delle ossa : il calcio e il fosfato. Durante la gioventù, il corpo usa questi minerali per produrre ossa. Il calcio è essenziale per l'adeguato funzionamento del cuore, del cervello e di altri organi. Per mantenere il funzionamento di questi organi vitali, l'organismo riassorbe il calcio che immagazzina nelle ossa per mantenere i livelli adeguati e necessari di calcio nel sangue. Se il consumo di calcio è insufficiente o se il corpo non assorbe abbastanza calcio nella dieta, la produzione ossea e di tessuto osseo può esserne colpita. In questo caso le ossa possono indebolirsi, rischiando di avere ossa fragili che possono rompersi facilmente.

Generalmente, la perdita di calcio si produce durante vari anni. Spesso, la persona affetta può avere delle fratture prima di accorgersi di soffrire di questa malattia. In quel momento però la malattia potrebbe già trovarsi in una fase avanzata e il danno potrebbe essere grave.

La causa principale dell'osteoporosi 菏 una mancanza di alcuni ormoni, particolarmenti di estrogeni nelle donne e di androgeni negli uomini. Le donne, soprattutto se oltre i 60 anni, soffrono spesso di questa malattia. La menopausa provoca bassi livelli di estrogeno e aumenta quindi il rischio per una donna di soffrire di osteoporosi. Altri fattori che possono contribuire alla perdita ossea tra le persone che si trovano in questa fascia d'età sono il basso consumo di calcio e di vitamina D, la mancanza di esercizio con pesi e altri relazionati all'età e i cambiamenti nelle funzioni endocrine (oltre alla mancanza di estrogeno).

Altre condizioni per possono provocare l'osteoporosi 菏 l'uso eccessivo di corticosteroidi (sindrome di Cushing), i problemi alla tiroide, la mancanza di esercizio muscolare, il cancro alle ossa, alcuni disturbi genetici, l'uso di alcuni farmaci e altri problemi come il basso livello di calcio nella dieta.

Ecco alcuni fattori di rischio dell'osteoporosi:

  • Le donne sono più a rischio che gli uomini, soprattutto le donne magre o con un'ossatura fina e le donne in età avanzata.
  • Le donne bianche o asiatiche, specialmente coloro che hanno già in famiglia casi di osteoporosi, hanno un rischio maggiore di sviluppare osteoporosi rispetto alle altre donne.
  • Le donne postmenopausiche, anche coloro che hanno avuto una menopausa precoce o indotta da un'operazione chirurgica o coloro che hanno cicli mestruali anomali o che non ne hanno affatto, sono più a rischio.
  • Il tabagismo, i disturbi alimentari come l'anoressia nervosa o la bulimia, l'ingestione di una quantità insufficiente di calcio nella dieta, il consumo eccessivo di alcool, uno stile di vita sedentario e l'uso di alcuni farmaci, come i corticosteroidi e gli anticonvulsivi, sono considerati fattori di rischio.
  • L'artrite reumatoide è di per sè un fattore di rischio per l'osteoporosi.
  • Avere un famigliare che ha o ha avuto osteoporosi è un fattore di rischio per discendenza.

La cura dell'osteoporosi si concentra nel rallentamento o la detenzione della perdita minerale, l'aumento della densità ossea e la prevenzione di fratture di ossa e il controllo del dolore associato alla malattia.

Circa il 40% delle donne possono avere una frattura in qualche ossa, in seguito all'osteoporosi. Nelle donne con una frattura vertebrale (alla schiena), 1 donna su 5 subisce una frattura dopo un anno. Questa condizione potrebbe provocare potenzialmente altre fratture. Questo fenomeno è chiamato "cascata di fratture". L'obiettivo della cura 菏 di prevenire le fratture.

  • Dieta: gli adulti giovani devono avere normalmente una massa ossea massima grazie alla corretta ingestione di calcio (1.000 mg al giorno) nella dieta (bevendo latte o succo d'arancia ricco di calcio e mangiando alimenti ricchi di calcio come il salmone), all'esercizio fisico con pesi o grazie a esercizi aerobici (come il nuoto ad esempio) e al mantenimento del peso corporeo ideale.
  • Specialisti: le persone con fratture di bacino, colonna vertebrale o polso, devono essere visitati da uno specialista in ossa (noto come chirurgo ortopedico) per poter fare una diagnosi. Oltre a trattare la frattura, queste persone possono indirizzarvi a un fisioterapista professionista per imparare come sollecitare la zona danneggiata con tutta sicurezza. Ad esempio, una persona con fratture vertebrali deve evitare di toccarsi le dita dei piedi, fare addominali o sollevare pggetti pesanti. Ci sono vari tipi di medici che possono trattare l'osteoporosi, tra cui medici di medicina interna, di medicina generale, i medici di familia, i reumatologi, gli endocrinologi e altri.
  • Esercizio: nella cura si deve aggiungere un cambiamento dello stile di vita. L'esercizio fisico praticato regolarmente può ridurre i rischi di fratture ossea relazionate con l'osteoporosi.

Sintomi dell'osteoporosi

In una fase iniziale della malattia, l'osteoporosi non provoca sintomi. Con il passar del tempo, può provocare dolore sordo nelle ossa o nei muscoli, soprattutto nella parte bassa della schiena e del collo.

Col trascorrere della malattia possono apparire dolori più acuti e improvvisi. Il dolore può restare localizzato o aggravarsi in seguito a qualche attività in cui si 菏 sovraccaricata la zona dolorante. Questo dolore può essere accompagnato da sensibilità e in generale scompare dopo una settimana. Il dolore però può durare anche più di 3 mesi.

Le persone con osteoporosi possono dimenticarsi di qualche caduta o trauma che potrebbe aver provocato la frattura dell'osso, per esempio alla colonna vertebrale o al piede. Le fratture vertebrali di compressione possono provocare una perdita d'altezza a causa di una posizione curva (chiamata gobba).

Le fratture in altre zone, come il bacino o alle ossa del polso, generalmente sono dovute a delle cadute.

Primi sintomi dell'ostoeporosi

La perdita d'altezza o la rottura delle ossa con facilità sono in genere i primi sintomi dell'osteoporosi. La densità ossea 菏 un termine usato per indicare la solidità delle ossa.

Elenco dei sintomi dell'osteoporosi

L'elenco dei principali sintomi dell'osteoporosi, da diverse fonti, tra cui:

Sintomi simili a l'osteoporosi

Qui di seguito potete vedere i link per la salute o la malattia Stati che hanno alcuni sintomi simili a dell'osteoporosi. Cliccando sull'immagine o sul link qui sotto potrete vedere ulteriori informazioni su queste malattie o condizioni di salute e sintomi.