Sintomi del Parkinson

Sintomo

Malattie e sintomi

Informazioni generali sui sintomi del Parkinson

Questa pagina tenta di fornire un elenco di informazioni su alcuni dei possibili sintomi del Parkinson. Queste informazioni sui sintomi sono state ottenute da varie fonti e potrebbero non essere del tutto accurate. Non si tratta di un elenco completo dei sintomi del Parkinson.

Immagine di Parkinson

Inoltre, i sintomi del Parkinson può variare individualmente in ogni paziente. Si consiglia di consultare il medico se si notano i primi sintomi del Parkinson come solo il medico può fornire una diagnosi accurata dei sintomi con precisione.

Sintomi della malattia di Parkinson

I 4 sintomi primari del Parkinson sono i tremori generali o tremori nelle mani, braccia, gambe, mandibola e viso, rigidità o irrigidimento delle estremità e del tronco, la bradicinesia o lentezza dei movimenti e l'instabilità posturale o deterioramento dell'equilibrio e della coordinazione.

I pazienti possono anche avere difficoltà nel camminare, nel parlare o completare altri compiti quotidiani. La malattia 菏 cronica e progressiva. La malattia di Parkinson non è ereditaria. I primi sintomi sono impercettibili e si verificano gradualmente.

Il tipo e la gravità dei sintomi sperimentati da una persona con la malattia di Parkinson variano a seconda della persona e dello stadio in cui si trova la malattia. I sintomi che si sviluppano nelle prime fasi della malattia in una persona possono non svilupparsi o svilupparsi più tardi in un'altra persona con la stessa malattia.

  • I sintomi della malattia di Parkinson iniziano generalmente a comparire nelle persone con un'età compresa tra i 50 e i 60 anni. Si sviluppano lentamente e spesso passano inosservati agli occhi della famiglia, degli amici e anche del paziente stesso.
  • Esiste un piccolo numero di persone che presenta dei sintomi in un solo lato del corpo. In queste persone, i sintomi non avanzano mai all'altro lato del corpo.

I sintomi più comuni sono i seguenti:

  • Tremori o brividi, spesso a una mano, al braccio o alla gamba. Il tremore causato dalla malattia di Parkinson si produce quando la persona è sveglia o seduta o in piedi e immobile (conosciuto come tremore a riposo) e diminuisce quando la persona muove la parte del corpo colpita.
  • Rigidità e dolore muscolare. Uno dei primi sintomi più comuni della malattia di Parkinson è una diminuzione nell'equilibrio delle braccia da un lato quando la persona sta camminando. Ciò è causato dalla rigidità muscolare. La rigidità può anche colpire i muscoli delle gambe, del viso, del collo o di altre parti del corpo e può far si che si sentano i muscoli deboli o dolorosi.
  • Movimento lento e limitato (bradicinesia), specialmente quando la persona cerca di muoversi dopo esser stato in una posizione di riposo. Per esempio, per una persona con Parkinson può essere difficile alzarsi da una sedia o di girarsi nel letto.
  • Debolezza dei muscoli del viso e della gola. Parlare e inghiottire possono convertirsi in delle azioni complicate da realizzare da una persona con Parkinson. Per questo motivo, la persona che ne viene colpita può soffocorsi, tossire o farsi cadere la bava. Il modo di parlare può diventare più soave e monotono. La perdita di movimento dei muscoli del viso possono causare un'espressione facciale fissa, spesso conosciuta come la "maschera di Parkinson".
  • Difficoltà nel camminare (alterazioni nel modo di camminare) e squilibrio (instabilità posturale). Una persona con la malattia di Parkinson è possibile che faccia passi brevi e aleatori con i piedi molto uniti, inclinandosi in avanti all'altezza del bacino (postura curvata) e può avere problemi nel girarsi. I problemi d'equilibrio e la postura possono provocare delle cadute frequenti. Questi problemi generalmente non si sviluppano fino a quando la malattia non avanza.

Il tremore è spesso il primo sintomo che le persone con la malattia di Parkinson e i suoi famigliari notano. Inizialmente, il tremore può apparire in un solo braccio o gamba o su un solo lato del corpo. Il tremore può anche colpire il mento, le labbra e la lingua. Man mano che la malattia progredisce, il tremore può prorogarsi su entrambi i lati del corpo. Ma in alcuni casi il tremore resta su un solo lato.

Lo stress fisico ed emotivo possono far sì che il tremore si noti di più. Normalmente, quando la persona dorme, 菏 completamente rilassata o realizza un movimento o un'azione determinata questo tremore sparisce.

Anche se il tremore  uno dei segni più comuni della malattia di Parkinson, non tutti i paziente ne soffrono. A differenza dei tremori causati dalla malattia di Parkinson, i tremori provocati da altre malattie migliorano quando il braccio o la mano sono a riposo e tremano di più quando la persona cerca di moverli. La causa più comune del tremore non provocato dal Parkinson, 菏 il tremore essenziale, un disturbo curabile che spesso 菏 erroneamente diagnosticato come malattia di Parkinson.

Altri sintomi Parkinson

La malattia del Parkinson può causare molti altri sintomi e alcuni d'essi possono essere incapacitanti. Ecco i principali:

  • Diminuzione dell'agilità e della coordinazione. Sono comuni i cambiamenti nella scrittura, con la peculiarità che la scrittura  sempre più piccola. Diminuzione della capacità atletica e per le attività quotidiane. Azioni come vestirsi e mangiare diventano sempre più difficili.
  • Crampi muscolari e alle articolazioni.
  • Pelle grassa o aumento della forfora.
  • Problemi digestivi e urinari. La stitichezza  comune. Il controllo della mizione (incontinenza urinaria) è più rara. La mizione può essere frequente e a volte urgente. I farmaci usati per curare la malattia di Parkinson possono aiutare o a volte possono peggiorare questi sintomi.
  • Problemi con le funzioni corporali involontarie o automatiche, come l'aumento della sudorazione e della pressione arteriale bassa quando una persone si alza (ipotensione ortostatica). Questi sintomi inoltre oltre a essere causati dal Parkinson, possono essere causati da condizioni e farmaci usati per curare questa malattia.
  • Congelamento, un'incapacità improvvisa e breve di muoversi. Colpisce spesso i piedi.

I problemi con il sonno, i cambiamenti d'umore e di pensieri sono anche comuni nelle persone che hanno la malattia di Parkinson.

  • I problemi nell'addormentarsi e nel dormire (insonnia) possono provocare ansietà, depressione e inquietudine fisica. Le persone con la malattia di Parkinson possono avere dele difficoltà nel dormire bene, visto che non possono girarsi o cambiare di posizione a letto facilmente.
  • Le persone con la malattia di Parkinson possono diventare più dipendenti, paurose, indecise e passive. Queste persone possono diventare anche più silenziosi, appartarsi dalla famiglia e dagli amici e restare inattivi, tranne se qualcuno gli spinge a muoversi. La depressione  molto comune tra chi soffre di questa malattia e può essere provocata da cambiamenti chimici nel cervello o semplicemente essere una reazione provocata dalla questa malattia discapacitante. In generale, la depressione migliora con una cura adeguata.
  • Nelle fasi più avanzate della malattia, fino a un terzo dei pazienti sviluppano demenza e confusione, sintomi simili a quelli della malattia dell'Alzheimer. La depressione può contribuire alla perdita di memoria e confusione. La perdita di memoria, allucinazioni (vedere o ascoltare cose che non esistono) e i sogni molto reali a volte possono essere causati da alcuni farmaci che si prendono per curare la malattia del Parkinson.

Ci sono altre malattie con sintomi simili. Alcuni di questi sintomi possono essere reversibili.

Elenco dei sintomi del Parkinson

L'elenco dei principali sintomi del Parkinson, da diverse fonti, tra cui:

Sintomi simili allo Parkinson

Qui di seguito potete vedere i link per la salute o la malattia Stati che hanno alcuni sintomi simili a del Parkinson. Cliccando sull'immagine o sul link qui sotto potrete vedere ulteriori informazioni su queste malattie o condizioni di salute e sintomi.